Progettazione hardware

Sitem è in grado di progettare e realizzare hardware personalizzato per l’integrazione di soluzioni specifiche all’interno dei sistemi di misura e collaudo, visione artificiale (imaging), supervisione etc. Le competenze presenti in Sitem consentono di realizzare interfacce hardware. Inoltre vengono anche realizzati e cablati box o armadi di contenimento delle attrezzature e strumentazioni.

In generale Sitem utilizza, laddove possibile, soluzioni hardware commerciale tra cui in primis le soluzioni proposte da National Instruments. Si tratta dello standard di mercato che offre soluzioni scalabili che spaziano dai sistemi industriali modulari a rack (detti PXI) a sistemi industriali distribuiti su Ethernet (CompactDAQ) perfetti anche per soluzioni portatili ed imbarcabili.

Inoltre, sono disponibili architetture real time, ovvero con sistema operativo real-time eseguito su un processore embedded. Interessantissime infine le soluzione basate su soluzioni FPGA (che possono essere anche distribuite) della famiglia RIO (CompactRIO e sbRIO).

Infine, per ciò che concerne l’interfacciamento verso dispositivi PLC, Sitem utilizza schede della Whoodhead (ex applicom), che consentono una facile integrazione all’interno dei sistemi National Instruments (via OPC/drivers) e al tempo stesso offrono un ampio spettro di possibili bus di campo (Profibus, Ethernet, CAN, Seriale ecc.) e protocolli (S7, MPI, Modbus, TCP/IP, CANopen, 3964, 3964R ecc.) Grazie a queste tecnologie è perciò possibile realizzare sistemi di acquisizione e trattamento dei dati per postazione fissa, portatile,imbarcabile e distribuito.

Progettazione software

Sitem progetta e realizza software personalizzati basati sulle specifiche del cliente realizzando sistemi di acquisizione dati per il test e la misura, automazione, visione artificiale (imaging), database.

Sebbene non si sia abituati troppo spesso a parlare di “progettazione” nel caso del software va sottolineato come invece sia di fondamentale importanza una progettazione attenta del software che si andrà a sviluppare. Infatti sia l’attività di sviluppo stessa, sia poi quella della manutenzione nel tempo del prodotto, sono fortemente legate alla struttura del codice scritto: un programma ben scritto sarà più semplice da revisionare e quindi più semplice da implementare e, in definitiva, costerà meno al cliente ogni intervento su di esso!

 

SITEM ha profonde competenze nello sviluppo di software sia utilizzando LabVIEW (conosciuto ed utilizzato a partire dalla versione 2.0 !) sia LabWindows/CVI (conosciuto ed utilizzato a partire dalla versione per MS-DOS), ambienti di sviluppo che garantiscono trasportabilità dell’applicazione tra i diversi e più diffusi sistemi operativi presenti sul mercato (Windows, Apple, Linux) e tra piattaforme desktop e laptop. I numerosi toolkit a disposizione consentono poi di integrare specifiche funzionalità, quali per esempio il controllo a distanza di applicazioni via SMS (GSM Tool Box per LabVIEW), la comunicazione SQL con database, acquisizione ed elaborazioni delle immagini, generazione di report e molto altro. Di sicuro interesse anche la possibilità di sviluppare applicazioni real time utilizzando LabVIEW Real Time e LabVIEW FPGA con piattaforme distribuite quali per esempio compact FieldPoint o compact RIO). In tal modo è possibile svincolare l’applicazione dal sistema operativo del Personal Computer e quindi implementare sistemi di acquisizione e controllo (anche stand alone) per applicazioni ritenute “critiche“. Esempio di tale soluzione è il sistema, progettato e realizzato da SITEM, denominato Remo.

 

Siamo inoltre in grado di progettare e realizzare databases a supporto dei sistemi di collaudo e misura, supervisione di impianto e di processo, per la condivisione dei dati raccolti nel sistema informativo Aziendale del Cliente. In tal caso, gli strumenti più comunemente usati sono MS Access, SQL ServerMySQL, Oracle.