Indietro

La sfida

L’obiettivo dell’attività è quello di realizzare un software multipiattaforma (Windows e Apple) di facile utilizzo che consenta sia l’analisi dei dati precedentemente raccolti da computer da polso per subacquea (Leonardo), che la simulazione e pianificazione di una nuova immersione.

La soluzione

Per lo sviluppo del software, si è optato per l’utilizzo dell’ambiente di programmazione LabVIEW per i seguenti motivi:

1) perché già in uso presso il Cliente (CRESSI Elettronica) per le attività di collaudo e monitoraggio della produzione dei computer;

2) perché consente la portabilità del codice da un sistema operativo all’altro;

3) permette la realizzazione di accattivanti ed intuitive interfacce operatore.

Per la trasmissione dei dati da analizzare CRESSI ha realizzato un supporto a infrarossi su cui alloggiare il computer Leonardo durante il trasferimento dei dati via USB al PC. Durante l’installazione del software è effettuata anche l’installazione del driver di comunicazione dell’interfaccia hardware.

Link e documentazione

Guarda il link dell’applicazione sul sito National Instruments